E tu che gatto sei?

44271298_2335415526487231_6375020056237047808_n
Ci vediamo sabato!

L’illustratrice Marija Markovic questo sabato presenterà il suo nuovo libro Katy Kat e la nuova vita degli oggetti alla Libreria San Paolo in via Vittorio Emanuele 30 ad Alba. Seguirà un laboratorio di lettura e di disegno per bambini di età compresa tra i 3 e i 6 anni, e infine un buffet offerto da Erica Soc Coop.

Per ulteriori informazioni sul “silent book” consultare la pagina http://www.cooperica.it/pubblicazioni/i-nostri-libri/

I laboratori sono gratuiti fino a esaurimento posti, per iscriversi inviare un’e-mail a info@cooperica.it

L’evento Facebook invece è qui

Annunci

Voce: Teaching the Art®, presentazione gratuita il 27 ottobre ad Alba

Dopo il successo riscontrato lo scorso anno, è fissata per il 27 ottobre la data di presentazione del medesimo corso ad Alba (Cn), nei locali del Dragonfly Studio in via P. Belli 12/C, ponendo così lo studio di registrazione albese anche come importante centro didattico per il canto. La presentazione del corso è a numero chiuso, è quindi necessaria la prenotazione.

Consegna attestati Voce teaching the art
La consegna degli attestati dello scorso anno

Voce: Teaching the Art® è uno dei primi corsi di formazione annuale per insegnanti di canto in Italia, il primo in Piemonte. Dedicato a chi è interessato ad approfondire il lavoro dell’insegnante di canto moderno in maniera specialistica, è stato creato da professionisti specialisti della voce per fornire agli allievi una solida base teorica e tecnica valida e applicabile in tutti gli ambiti musicali.

L’offerta didattica prevede circa cento ore di lezione frontale su argomenti essenziali quali:
-tecnica vocale e codici di genere,
-pianificazione del percorso didattico e pedagogia,
-competenze musicali teoriche e pratiche, armonia applicata al pianoforte
-competenze linguistiche per il testo cantato,
-anatomofisiologia dell’apparato fonatorio,
-elementi di analisi percettivo-acustica,
-posturologia della voce nell’arte,
-elementi essenziali di  patologia della voce,
-tecniche di amplificazione-registrazione della voce.

Il corso, a numero chiuso, avrà una durata di otto mesi, con incontri programmati per un week end al mese, a partire a Torino dal 17-18 novembre 2018 fino a giugno 2019.

I partecipanti avranno la possibilità di ottenere un attestato di partecipazione sulla base delle frequenze o di concludere il corso con un esame a cui seguirà l’attestato di completamento del percorso didattico

Docenti:

Elisabetta Prodon, cantante jazz e docente di canto moderno dal 1992, consulente per il Teatro Regio e per conservatori a indirizzo jazz

Dr. Lorenzo Fammartino, logopedista, specializzato alla Nuova Artec s.a.s. (Milano) in terapia della voce, della comunicazione e delle funzioni orali

Filippo Cosentino, musicista e produttore titolare del Dragonfly Studio, vice-presidente dell’Associazione Milleunanota attiva sul territorio di Langhe-Roero nell’organizzazione e promozione culturale di eventi, è specialista nella produzione e arrangiamento di musica per cantautori, jazz, blues e acustica

Sono inoltre previste due giornate di intervento con:
– Un medico-chirurgo specialista in foniatria, per affrontare i più comuni problemi derivanti dalla patologia vocale.
– Un fisioterapista specializzato in posturologia, al fine di poter apprendere i principi minimi di allineamento verticale e postura del capo correlati alla voce artistica.

Per info contattare:
info@elisabettaprodon.com oppure lux.fammartino@gmail.com
3478539163 oppure 3273242717

Scheda presentazione Voce Teaching the art

Digitalmeet 2018: Il chirurgo con l’esoscheletro “hi-tech”

Il rapporto fra disabilità e tecnologia sarà al centro della seconda edizione albese del Digitalmeet, il più grande festival italiano sull’alfabetizzazione digitale per cittadini e imprese.

DM_A3_locandina

Ospite principale dell’evento sarà Marco Dolfin, chirurgo ortopedico torinese che opera utilizzando un esoscheletro “hi-tech”, vincitore nell’estate della medaglia d’argento agli europei di nuoto paralimpico 2018.

39735851_222825311718747_2232558630782107648_n
Marco Dolfin

L’appuntamento si terrà venerdì 19 ottobre alle 16.30 nella Sala Slizza di APRO Formazione e si aprirà con un welcome coffee offerto da Alba Accademia Alberghiera. Dopo i saluti, interverranno Paolo Robutti, ideatore e organizzatore dell’evento Abilitando, Alessandra Borgogno, presidente dell’associazione SportAbili Alba e Giuseppe Airò Farulla, ricercatore in sicurezza informatica e tecnologie per la disabilità all’Università Ca’ Foscari di Venezia, fra i soci fondatori di Hackability, prima di lasciare la parola a Dolfin.

Sarà quindi questa un’importante occasione di riflessione sulle tematiche relative al supporto che la tecnologia offre al mondo della disabilità.

Il Digitalmeet dallo scorso anno è organizzato in Piemonte da Piemonte Digitale, coordinamento di soggetti che operano sul territorio regionale sul fronte dell’innovazione, del digitale e della tecnologia. Ad Alba se ne è occupato un gruppo informale di amici “nerd” interessati a far ricadere questi argomenti sul territorio, che si chiamano fra di loro Digital Langhe.

L’hashtag per seguire l’evento è #DM18.

I partner dell’appuntamento albese sono APRO Formazione, APRO Tech, APRO Healthcare, SportAbili, Abilitando, Hackability e Dragonfly Studio.

Clicca qui per andare all’evento su Facebook

Sarà possibile seguire la diretta del pomeriggio sulla pagina Facebook di DigitaLanghe (@digitalanghe)

Jazz&Co.: il programma completo della rassegna targata Milleunanota

Anche quest’anno la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba avrà una colonna sonora targata Milleunanota, con la rassegna di musica jazz e contemporanea con uno sguardo internazionale, Milleunanota Jazz&Co..
Nell’anno del decennale il sodalizio albese cala un poker d’assi mettendo in programma per questa sesta edizione ospitata com’è ormai tradizione dalla chiesa di San Giuseppe quattro appuntamenti con artisti di calibro internazionale.

jazz-199546_1280
Il concerto d’apertura, in programma per venerdì 12 ottobre, vedrà protagonista il pianista milanese Antonio Zambrini, compositore i cui brani sono stati incisi, fra gli altri, dal grande sassofonista Lee Konitz, dal trombettista newyorkese Ron Horton e da Stefano Bollani. Ha collaborato, fra gli altri, con Mark Murphy, Lee Konitz, Enrico Rava, Ben Allison, William Parker, Hamid Drake, Claudio Fasoli, Eberhardt Weber, Tiziana Ghiglioni, Nnenna Freelon, Tino Tracanna, Gabriele Mirabassi, Roberto Bonati, Ron Horton, Tiziano Tononi, Riccardo Luppi, Paul Jeffrey, Garrison Fewell, Javier Girotto. Ad Alba Zambrini si esibirà nel suo piano solo al contempo elegante e sorprendente.

Antonio Zambrini
Antonio Zambrini

Venerdì 19 ottobre arriverà direttamente da Copenaghen il pianista Claudio Passilongo, uno dei più apprezzati artisti italiani in Scandinavia: proporrà il progetto intitolato “Canzoniere” che lo vede al fianco del chitarrista albese Filippo Cosentino, già presentato con grande successo all’Istituto Italiano di Cultura di Copenhagen lo scorso febbraio.

Foto CLaudio al piano
Claudio Passilongo

Sempre dalla capitale danese per venerdì 26 ottobre è previsto il gradito ritorno in Italia del pianista e compositore Søren Bebe, già protagonista di un concerto in solo molto apprezzato in occasione dell’International Jazz Day UNESCO. Questa volta Bebe sarà accompagnato dal suo trio, per la prima volta ad Alba, per portare con sé il suono della scena jazzistica danese: oltre ad essere un formidabile pianista è fra i compositori danesi più influenti della propria generazione.

 

Soren_Bebe_Trio_2_photo_by_Jan_Palle
Søren Bebe Trio

Sabato 4 novembre gran finale con la prima presentazione in città del nuovo disco di Filippo Cosentino, “Andromeda” (Nau Records): reduce dal successo del tour in Asia fra Hong Kong e Pechino con ben sei concerti “sold out”, l’artista si prepara a un autunno che lo vedrà calcare i palchi di alcuni tra i più importanti teatri italiani e a un 2019 con tournée programmate in Paesi come Messico, Stati Uniti, Cina e nuovamente Hong Kong.

 

Foto 3 2017 Filippo
Filippo Cosentino

Tutti i concerti si terranno alle 21 in San Giuseppe, in via Vernazza 6. Il costo del biglietto è di 7 euro e come da politica dell’associazione, nell’ottica di avvicinare i giovani alla musica, gli under 14 entrano gratis. I biglietti si possono acquistare al botteghino prima dei concerti oppure prenotare scrivendo a milleunanota.alba@libero.it o telefonando al numero 3347867028.

Il sito web della rassegna è www.jazzandcoalba.com

La rassegna è possibile grazie al sostegno di Fondazione CRC, Grappa Marolo e Banca d’Alba, ed è sostenuta da Ente Fiera Internazionale Tartufo Bianco d’Alba, Dragonfly Studio, Centro Culturale San Giuseppe e Cooperativa Libraria La Torre.

 

Raccontare la musica…

In collaborazione con il Dragonfly Recording Studio e la Cooperativa Libraria La Torre abbiamo organizzato un incontro gratuito con Guido Michelone, autore dei due recenti libri “Il Michelone. Nuovo dizionario del jazz” (Melville Edizioni, Siena) e “Voglio trovare un senso. Quando la musica emozione anche a parole” (Undici Edizioni, Vercelli).
Guido Michelone, musicologo e romanziere, insegna Storia del Jazz al Conservatorio Vivaldi di Alessandria e all’Università Cattolica di Milano. Collabora con diverse testate giornalistiche fra cui il mensile Buscadero, il quotidiano Il Manifesto (Roma) e le riviste on line Jazz Convention e Magazzino Jazz. Al proprio attivo vanta una cinquantina di volumi di saggistica sulla musica jazz, pop, rock, folk, con monografie su Miles Davis, George Gershwin, Enzo Jannacci, Vasco Rossi, Fabrizio De André e i Beatles. È autore di sei commedie riunite nel volume “Teatro Jazz” e di tre romanzi “Cinquanta secondo novecento”, “A Charlie Chan piace il jazz?”, “Parigi a Vercelli”.
Nel volume “Il Michelone. Nuovo dizionario del jazz” è riassunta l’esperienza ventennale di critico musicale con circa 2000 recensioni di grandi album, con particolare attenzione a LP e CD del sound afroamericano dal 1900 al 1990.
Nel volumetto“Voglio trovare un senso. Quando la musica emozione anche a parole” sono invece raccolte 365 frasi (una al giorno) che parlano di musica, esternate da grandi musicisti di ogni tipo: compositori, solisti, cantanti, rocker, jazzisti, bluesmen, eccetera.

L’incontro si terrà sabato 13 ottobre alle 18 alla sede Milleunanota in via Pierino Belli 12C ad Alba.

Michelone in conferenza
Guido Michelone

Chirurgia mini invasiva delle metastasi epatiche ad Alba

Nella giornata di venerdì 15 giugno all’ospedale San Lazzaro di Alba è stato eseguito un intervento innovativo di chirurgia mini invasiva epatobiliare, in cui i medici dell’ASL CN2 sono stati affiancati da uno dei maggiori esperti internazionali, il dott. Luca Aldrighetti del San Raffaele di Milano, che ho avuto l’occasione di incontrare.

Luca Aldrighetti 4 AAA
Dott. Luca Alrighetti (ph. Severino Marcato – Gazzetta d’Alba)

Sul numero di Gazzetta d’Alba che trovate in edicola da oggi, il mio servizio completo.

Roero Music Fest: il jazz internazionale con vista sulle colline UNESCO

Giunge quest’anno alla quinta edizione il Roero Music Fest, la grande festa del jazz internazionale con vista sulle colline UNESCO organizzata da Milleunanota in collaborazione con l’associazione Anforianus di Santa Vittoria d’Alba.

Anche quest’anno tutti i concerti della rassegna, in programma dal 29 giugno al 7 luglio, con anteprime nazionali, produzioni originali e ospiti di livello mondiale, saranno a ingresso gratuito; si terranno alle 21 nell’auditorium alla Confraternita di San Francesco e in caso di pioggia all’interno della Confraternita.

MANIFESTO 6X3

Il festival, frutto della collaborazione fra due sodalizi del territorio di Langhe e Roero come Anforianus e Milleunanota; quest’ultima si è contraddistinta in questi nove anni per dare vita a rassegne, festival ed eventi sostenibili da un punto di vista economico e di innovazione artistica, non dimenticando di soddisfare le esigenze del pubblico che numericamente è equiparabile a quello di rassegne con budget molto più elevati: “Sono da sempre convinto che il pubblico sappia riconoscere una proposta artistica di valore, indipendentemente dalle economie a disposizione, e che nel mondo e in Italia ci siano qualità artistiche elevate da valorizzare e far circuitare”, commenta il direttore artistico Filippo Cosentino.

Programma

Venerdì 29 giugno

Main stage:

Filippo Cosentino Andromeda (Nau Records) – contemporary jazz
Presentazione in prima nazionale del disco Andromeda inciso per la prestigiosa etichetta Nau Records

Filippo Cosentino chitarra classica/classical guitar
Ekkehard Wölk pianoforte/piano
Carlo Chirio basso elettrico/electric bass
Andrea Marcelli batteria/drums

L’affermato chitarrista albese presenta in anteprima nazionale al festival roerino il nuovo disco “Andromeda” inciso per la prestigiosa etichetta Nau Records, prima di partire per un tour internazionale di presentazioni che toccherà nelle prossime settimane Hong Kong e Pechino, e nell’autunno tournée in alcuni importanti teatri italiani e numerose date all’estero.

AfteRMF:
JOE

Filippo Cosentino guitar
Filippo Cosentino

Sabato 30 giugno

Main Stage:

1° set The night of saxophones and drums / Double set – contemporary jazz

Drums + Drums
Chicco Accornero: batteria/drums
Carlo Gaia: batteria/drums
Giuseppe di Filippo: sassofoni/saxophones
Mario Crivello: contrabbasso/doublebass

Una formazione originale con sul palco due batterie: un dialogo inedito accompagnato dal sax dell’ottimo musicista Giuseppe di Filippo e dal contrabbasso di Mario Crivello.

2° set Hyper+

Nicola Fazzini sax alto/alto sax
Alessandro Fedrigo basso elettrico/electric bass
Luca Colussi batteria/drums

Sul palco il trio formato da Nicola Fazzini, Alessandro Fedrigo e Luca Colussi: una garanzia di qualità e sperimentazione in ambito jazzistico.

AfteRMF:
Sir Chronicles

hyper+
Hyper+

Venerdì 6 luglio

Main Stage:

William Lenihan / Filippo Cosentino & Sogni d’Alba strings 4et feat Quartetto effe – Italian film music & originals

William Lenihan chitarra classica/classical guitar
Filippo Cosentino chitarra classica e baritona/classical and baritone guitar
Anna Nenascheva violino/violin
Anna Casottana violino/violin
Annarita Crescente viola/viola
Luisa Franchin violoncello/cello

Il celebre chitarrista americano William Lenihan, noto per il suo lavoro sia nel jazz che nella musica contemporanea con collaborazioni tra cui Jay Oliver, Bob Brookmeyer, Ron Carter e Marc Copland, si esibirà al fianco dell’artista albese Filippo Cosentino per eseguire le più celebri colonne sonore dalla musica italiana. Questa formazione con il quartetto d’archi è già stata proposta dai due all’Università di St. Louis (Missouri) nell’autunno scorso, quando Cosentino è stato protagonista di una lecture e di un concerto nell’ateneo statunitense.

AfteRMF:
Cenere

quartetto-effe_orig
Quartetto Effe

Sabato 7 luglio

A grande richiesta torna sul palco del Roero Music Fest il giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi, una delle penne più celebri di Musica Jazz, con una lezione concerto su “Il jazz Visivo – Jazz and Arts together for an unbelievable events of sound and lights

AfteRMF:
RawFrame – presentazione del disco d’esordio Side Sight (Naked Tapes)

Ayroldi
Alceste Ayroldi

Durante le serate sono presenti punti bar e degustazione.

Il festival è possibile grazie al contributo della Consulta Comunale dei Giovani di Santa Vittoria d’Alba, della Biblioteca Comunale e della Pro Loco, che ringraziamo, insieme agli sponsor.

Contatti & info

email milleunanota.alba@libero.it

FB https://www.facebook.com/roeromusicfest/

Twitter https://twitter.com/roeromusicfest

Instagram https://www.instagram.com/roeromusicfest/