Ad Alba “Voci nel silenzio. La violenza nega l’esistenza”

Sabato 11 giugno mostra in piazza Savona e costituzione della rete locale a tutela delle donne vittime di violenza 

Dopo aver fatto tappa nelle principali città piemontesi, giunge ad Alba “Voci nel silenzio. La violenza nega l’esistenza”, il primo grande evento di piazza sulla violenza domestica: con un allestimento dal fortissimo impatto emotivo, si darà voce ad un problema grave e sommerso.
L’inaugurazione è prevista per le ore 10.30 di sabato 11 giugno in Piazza Savona ad Alba con l’apertura della “Maratona di letture” da parte delle Autorità locali che presteranno la propria voce, insieme ad alcuni studenti e studentesse delle scuole superiori locali, per leggere storie e testimonianze di violenza domestica. La “Maratona di letture” proseguirà nel pomeriggio a partire dalle ore 17.30 con la partecipazione di numerosi esponenti della società civile, rappresentanti di enti e di associazioni, giornalisti, operatori del territorio, volontari e semplici cittadini che abbiano voglia di prestare la propria voce alle vittime di violenza domestica.

L’evento sarà preceduto dalla firma del Protocollo d’intesa per la costituzione della “Rete territoriale a tutela delle donne vittime di violenza e dei loro bambini”. Alle ore 9.00 i rappresentanti degli Enti ed Istituzioni coinvolte (Comune di Alba, Consorzio socio assistenziale Alba, Langhe e Roero, A.s.l. cn2 Alba – Bra, Consulta comunale pari opportunità della città di Alba, Compagnia carabinieri di Alba, Procura della Repubblica di Alba, Ordine degli avvocati di Alba) si ritroveranno nella Sala del Consiglio comunale in piazza Risorgimento per concretizzare la rete di collaborazioni tra servizi, istituzioni ed volontariato locale tese a ad affrontare il fenomeno della violenza alle donne con modalità condivise e obbiettivi comuni.

Con la campagna “Voci nel silenzio. La violenza nega l’esistenza” la Regione Piemonte – Assessorato alle Pari opportunità e la Città di Alba, con la collaborazione della Consulta Comunale Pari Opportunità e della Provincia di Cuneo, “mettono in piazza” un problema poco conosciuto dall’opinione pubblica, ma che coinvolge milioni di persone, in prevalenza donne: la violenza domestica.  “Voci nel silenzio” punta su un allestimento di grande impatto: sagome di donne di colore viola e bianco, ad altezza e grandezza naturale, hanno il compito di far emergere dal silenzio le storie vere, raccolte con la collaborazione delle associazioni, dei servizi e delle forze dell’ordine, di donne che negli ultimi anni in Italia hanno subito abusi, percosse, ricatti economici e psicologici fra le mura della propria casa.
Accanto alle sagome un punto informativo con materiali di approfondimento, per far conoscere gli strumenti concreti per contrastare la violenza domestica e fornire gli indirizzi dei servizi presenti sul territorio ai quali chi è vittima di violenza può rivolgersi per ricevere un aiuto concreto.

La campagna “Voci nel silenzio” (che ha ottenuto il patrocinio del Ministro per le Pari Opportunità e del Segretariato Sociale Rai) si ispira liberamente al Format internazionale “Silent Witness-Testimoni Silenziose”, nato nel 1990 negli Stati Uniti, innovandone i contenuti. Alla denuncia delle morti per violenza domestica, esposta sulle sagome viola, “Voci nel silenzio” affianca le storie “bianche” di donne sopravvissute grazie all’aiuto dei servizi e delle forze dell’ordine: un messaggio positivo, di speranza, per tutte le donne che non sono ancora uscite dalla spirale di violenza, per tutte le persone responsabili di atti di violenza e per quanti vorranno offrire il proprio supporto nell’aiutare le vittime a denunciare gli abusi.

Partita da Torino nel marzo 2009, la campagna “Voci nel silenzio” ha fatto tappa nelle piazze delle principali città del Piemonte, ed è stata ospitata a Cuneo il 16 e 17 ottobre 2009 in Piazza Galimberti. Grazie alla collaborazione tra Regione Piemonte e Città di Alba, la campagna viene accolta l’ 11 giugno dalle 10.30 alle 19 ad Alba in Piazza Savona.
Annunci

2 thoughts on “Ad Alba “Voci nel silenzio. La violenza nega l’esistenza”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...