Sincerità di San Francisco

Gesù Maria gli domandò: “Che cosa hai provato quando la faccenda accadde? Quando promettesti quel candeliere a San Francisco e il cane cominciò a star bene, che cosa hai provato? Non hai avuto nessuna visione santa?”
Il Pirata cercò di rammentare.
“Non credo”, rispose. “Forse ho avuto una piccola visione… Forse ho visto San Francisco che camminava nell’aria ed era splendente come il sole…”
“E non riesci a ricordartelo?”, disse Pilon.
“Sì, credo di sì,” il Pirata disse. “San Francisco suppongo, mi ha guardato… E dopo mi ha sorriso, dal buon santo che è… E allora io ho capito che il miracolo era fatto. – Sii buono coi piccoli cani, sudicione, – mi ha comandato il Santo.”
“Ah, sudicione ti ha chiamato?”, osservò qualcuno.
“Bene, suppongo che lo ero,” il Pirata disse. “San Francisco non è un santo bugiardo.”

Da “Pian della Tortilla” – John Steinbeck

Annunci

5 thoughts on “Sincerità di San Francisco

  1. Sono molto contenta che mio padre mi abbia consigliato Steinbeck; non avrei mai pensato che libri così fuori dagli argomenti che frequento di solito potessero piacermi tanto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...