Io dico NO alla censura preventiva della rete

Amici, sta accadendo una cosa gravissima… Tra dieci giorni la Rete sarà sottoposta ad una ignominiosa censura da parte dell’AgCom!
L’AgCom ha respinto l’appello delle associazioni dei consumatori e tra dieci giorni partirà la nuova normativa contro la Rete che prevede -unico caso in Europa – il blocco dei siti che violano il copyright e la rimozione selettiva dei contenuti dei siti web.
Lo scenario che si prospetta è quantomeno inquietante. Qualsiasi sito che venga sospettato di infrangere il copyright – non importa se blog, banca dati, forum o altro – verrà eliminato entro 48 ore senza che il proprietario abbia modo di difendersi davanti un giudice o dimostrare la legittimità dei contenuti caricati sul sito. In tutti i casi quindi di “uploading” di contenuti su internet, su qualsiasi piattaforma, anche di condivisione, l’Autorità, in caso di sospetta violazione, potrà operare il procedimento di cancellazione o di inibizione mediante il blocco dell’indirizzo IP o del Domain Name Systems.
La cosa, se possibile, ancora più grave è che qualsiasi contenuto diventa potenzialmente pericoloso: una foto di un’opera d’arte, un filmato personale ma con una musica di sottofondo, la citazione di una poesia d’autore…
Capite che un provvedimento del genere equivarrebbe a mettere il bavaglio alla Rete, privando ognuno di noi della libertà di pubblicare ciò che si vuole senza nemmeno potersi difendere in caso di violazione (anche senza dolo).

Come dobbiamo fare per controbattere:

1) Firmare la petizione su Sito non raggiungibile e su Avaaz

2) Condividere su Facebook e Twitter questo articolo edito su La stampa

3) Scrivere qualche riga sui vostri blog

4) Esporre il logo dell’iniziativa

E’ necessario che i nostri blog facciano da “cassa di risonanza” per diffondere questa notizia e mobilitare il popolo della rete contro questo ennesimo attentato alla libertà di parola.

Per ulteriori info:

Articolo su La Stampa
Sito non raggiungibile
Agorà Digitale

Via Japan the Wonderland

Annunci

18 thoughts on “Io dico NO alla censura preventiva della rete

  1. Non ho parole! Ma che diamine, siamo in un paese civilizzato! Possibile che ci debbano imbavagliare in questo modo? Il prossimo passo quale sarà? Oscurare la rete come hanno fatto in Cina o in Libano? Ci arresteranno perché esprimiamo pensieri liberi? Sono imbestialita! Vado a firmare, anche se non so quanto possa servire…

  2. Ho appena riportato il tuo post sul mio blog e ho fatto girare la notizia tra tutti i miei amici, speriamo che battere i pugni in questo modo serva a qualcosa, magari se siamo veramente in tanti potrà servire!Vogliono zittirci perché il popolo della rete uniti è più forte di qualsiasi partito politico!Mi sento più velenosa di una malmignatta!

  3. la maggior parte delle volte le leggi sono a discapito di chi si comporta onestamente pagando le conseguenze x quelli che invece sfruttano il web per usi impropri, volgari o discriminatori e offensivi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...