Storia della gattina Zigulì

Mi sono decisa a raccontarvi la storia della gatta Zigulì – per come la conosco io, quindi in modo assolutamente marginale – perché la notizia che ho ricevuto ieri mi ha veramente stupefatta. Partiamo, dunque, dall’inizio. Il mio primo e unico incontro con la micetta in questione è avvenuto tre sabati fa: tornavo dal mercato insieme al mio musico e alla mia coni(glia), e sono rimasta a bocca aperta vedendo che da una finestra al piano terra di una casa sulla strada che porta a casa mia mi osservavano due occhietti curiosi incorniciati da baffetti bianchi. Naturalmente è stato amore a prima vista e ho iniziato a fare piccoli grattini al gattino nero attraverso l’inferriata; ho notato che le sue zampette erano bianche, come se avesse i “fantasmini”, come il vecchio gatto dei Clinton alla Casa Bianca, e, guardando meglio, che i baffetti da un lato erano tagliati (uno scherzetto, ho subito pensato!). Mentre mi dedicavo a queste coccole insieme ai miei due compagni di passeggiata, è arrivata a casa parte della famiglia del gatto: papà con bimba bionda e cagnolino. Mi hanno presentato la gattina (una femminuccia dunque! proprio come le mie!) come Zigulì, che aveva subito dal fratellino della bambina il taglio dei baffetti (ci avevo preso!). Chiaramente dalla domenica ogni giorno passando davanti alla finestra, chiusa, pensavo a Zigulì nella sua casa con bimbi e cagnolino. Che meraviglia! Il martedì però è comparso sulla porta di quella casa uno dei classici fogli che segnalano che un animaletto è stato smarrito: con una foto della pelosetta e il numero di telefono a cui rivolgersi per eventuali segnalazioni. Ho rivisto il foglio in giro per la città. Dopo un paio di giorni mi sono decisa a mandare un sms di solidarietà al numero indicato; tristissima. Finalmente ieri mi hanno risposto, ringraziandomi, ma… mi hanno scritto che hanno saputo che Zigulì è stata presa da dei clienti di una specie di pub che sta lì davanti. Non ho idea se si tratti di un dispetto, di uno scherzo o di che altro, ma sono senza parole. Come è possibile fare una cosa del genere? Speriamo che questi disgraziati si ricredano e che si decidano (se è ancora possibile, come mi auguro) a restituirla ai suoi padroncini.

Annunci

18 thoughts on “Storia della gattina Zigulì

  1. Ciao grazie per questa storiella, carinissima la micina, spero anch'io che ritorni a stare dove era prima, non c'e' piu' rispetto per niente, ognuno si sente libero di fare cio' che vuole, chi ne fa le spese poi, non interessa, ciao baci rosa a presto buona giornata:)

  2. Ma scusa, l'hanno presa così? Dalla finestra? O era uscita e magari hanno pensato che fosse abbandonata?Qualsiasi sia la risposta, spero che riescano a risalire a chi effettivamente ce l'ha ora e che possa tornare a casa ..

  3. Povera questa micia, e pensare che loro ti parlano sole nello sguardo sono così teneri che le manca solo la parola.Credo che se proprio è stata abbandonata trovi presto un padrone che le dia l'affetto che merita.Tomaso

  4. @Rosa: la foto non è della micia Zigulì, male somiglia molto…@katiu: non so bene come sia andata, ma non credo proprio che potesse sembrare abbandonata! Speriamo…@Tomaso: non è stata abbandonata, ma rapita… speriamo invece che torni a casa sua!

  5. Gente che porta via un gattino in questo modo (tanto più che si vedeva che non era una randagia, purtroppo è solo troppo socievole)non conosce l'amore per gli animali. Dovrebbere poter essere perseguiti dalla legge.

  6. @coni: purtroppo credo che sia difficile individuare con sicurezza chi è stato…@Alligatore: non ancora, ma… in tutta sincerità, ormai dubito che possa tornare… temo che dopo aver fatto il dispetto l'abbiano abbandonata… 😦

  7. Non ho parole! Dovesse succedere a me una cosa del genere darei fuori di matto! Le mie piccole sono come delle figlie, mi sentirei distrutta. Che animali frequentano quel pub!

  8. Dopo che ho letto questa storia sono andata a svegliare le mie bimbe e me le sono strapazzate! L'hai mai letto "Casper. Storia di un gatto pendolare"? Ecco, spero per quei bimbi che Zigulì abbia un po' di Casper in se!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...