La crisi colpisce i silenziosi #convegno #Anmic

Clicca sull’immagine per ingrandire e poter leggere il servizio
P.S. sì, sono proprio io quella con l’aria concentrata 🙂
Annunci

8 thoughts on “La crisi colpisce i silenziosi #convegno #Anmic

  1. Piuttosto sintetico come relazione. Capisco che su un giornale cartaceo gli spazi sono tiranni, ma mi aspettavo qualcosina di più.Mi ha colpito la frase di Marello: "Viene colpito dalla scure…". Credo che quello "spesso" sia di troppo. Non solo nel settore invalidità, ma tutti gli interventi riduttivi ormai colpiscono "solo" (e lo ribadisco: "solo") le classi più deboli, tra cui invalidi anziani e malati primeggiano. Purtroppo i "silenziosi" vengono massacrati senza pietà, e sono silenziosi non per scelta politica o per vigliacca sudditanza, lo sono perché non hanno più voce, le corde vocali servono ormai solo per flebili lamenti.Chi può gridare ottiene tutto quello che vuole, chi sussurra ottiene soltanto di poter morire (per alleggerire i conti di uno Stato, in queste occasioni miserabile).

  2. Cara,per un difetto del mio pc non riesco ad ingrandire sufficientemente il testo tanto da poterlo leggere……ma dai commenti dei tuoi lettori che mi hanno preceduta, deduco sia la solita, vecchia ma quantomai attuale storia……sono d'accordo con Gattonero,viviamo in un (vergognoso) sistema in cui vince chi ha la voce più grossa…chi proprio non ne ha, se si aspetta qualcosa a livello meramente umano, può morire di stenti e gli dànno ancora un calcio x infilarlo nella prima buca nell'asfalto……senza "se" e senza "ma".Perdòna l'amarezza…Un bacio, Adri.M@ddy

  3. Anch'io non riesco a leggere il testo. Però volevo dirti che anche qui (Milano) si gela in un modo assurdo e non solo ha piovuto tutto il giorno. Brutto dire "mal comune mezzo gaudio", ma insomma consoliamoci così.

  4. @gattonero: non sei mai soddisfatto!!! :-P@Paòlo: figuriamoci! Sappiamo bene che i finanziamenti i partiti se li tengono, salvo quando non se li rubano anche al loro interno!@Maddy: però convegni e servizi giornalistici dedicati ai più deboli vanno proprio nell'ottica di combattere questa situazione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...