Contro la violenza

Sono sicura che questo post sarà impopolare. Ma non posso più trattenermi dallo scrivere. Sarà solo il piccolo sfogo di una blogger come ce ne sono tanti e tante, ma oggi non posso stare in silenzio di fronte a quello che sono costretta a vedere. Per un po’ si può cercare di trattenersi ma a un certo punto si deve dire basta; mi sento costretta a dire basta. La causa scatenante dello sfogo è che pochi minuti fa mi sono affacciata sulla mia timeline di Twitter e sono rimasta allibita dai toni violenti e dalle parole che mi sono trovata davanti. Lo dico chiaro: non credo nella violenza, non ci crederò mai. Non sono contro il cambiamento ma sarò sempre contro la violenza, contro qualsiasi violenza. Fino a qualche mese fa, fino a prima che qualcuno decidesse di lanciarsi in politica, il vocabolario della guerra (“arrendetevi”, “morte”) ecc. era, com’è giusto, circoscritto ai dolorosi servizi del telegiornale in cui si parlava delle tragiche guerre che purtroppo ancora affliggono il nostro mondo. Non posso accettare che questo vocabolario diventi normale, non voglio accettarlo. Non posso credere che le persone che seguo su Twitter – che ho scelto di seguire – abbiano ceduto in massa alla violenza. Sono convinta che le persone che hanno bisogno di urlare siano le più deboli, e che le idee che portano avanti siano quelle che stanno meno in piedi da sole. Altrimenti non ci sarebbe bisogno di urlare. Sono seriamente, serissimamente preoccupata per la democrazia nel nostro Paese. Spero che la violenza non abbia la meglio. Eppure l’Italia ha già conosciuto la violenza e la dittatura e non capisco come quasi un terzo degli elettori non abbia colto il pericolo evidente in questa figura che non voglio neanche nominare. Spero tanto che ci siano persone come me, che credono nella forza delle idee, espresse con correttezza, senza insulti, senza urlare, senza violenza. Sarò contro la violenza, sempre.

Annunci

4 thoughts on “Contro la violenza

  1. Brava brava brava! Non puoi immaginare che sollievo mi danno le tue parole. Io lo dico da mesi che questi toni sono pericolosi. Ci siamo già passati (noi per fortuna attraverso i libri di storia) e sappiamo come va a finire.
    Basta con la violenza, per sempre!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...