Considerazioni sul #lavoro

Nelle passate settimane ho avuto l’occasione di confrontarmi, in contesti molto diversi fra loro, con il tema del lavoro.

La prima delle due occasioni è stata alla job fair Io lavoro, a Torino, dove ho incontrato un gruppo di studenti e ho parlato loro del mondo social, con particolare attenzione al contesto del lavoro (opportunità, potenzialità, privacy ecc.).

pavignano1-compr
Anna Pavignano, ospite d’onore della serata a Saluzzo

Una decina di giorni fa, invece, ho presentato, a Saluzzo (CN), la serata introduttiva alla rassegna In… sicurezza sul lavoro, organizzata dalla Cisl di Cuneo. L’argomento dell’evento, come avrete capito, la salute e la sicurezza sul lavoro.

Diciamo che ho un po’ messo insieme le due cose e ho pensato a tutti quei giovani con gli zaini in spalla che si affacciano in un periodo difficile come questo alla ricerca di un lavoro; ho mandato loro mentalmente un augurio di trovarlo, un lavoro. E poi che quel lavoro garantisca loro delle tutele, la sicurezza che è doverosa.

Poi ho pensato a come sia bella l’idea di una rassegna cinematografica dedicata alla sicurezza sul lavoro, naturalmente oltre alla formazione che oltre che obbligatoria è assolutamente fondamentale. Ho pensato a come a volte abbiamo bisogno di qualcosa che ci muova il cuore, a come quei ragazzi alla fiera di job matching erano diversi dalle statistiche, dai numeri sulla disoccupazione. E l’arte – soprattutto la musica, per me, ma anche i film, e in particolare in certi ambiti – ha proprio quella dote di riuscire a colpirci a livello emozionale, di rendere fisico qualcosa che non lo è.

Vi dirò di più: so che la rassegna cinematografica sta andando molto bene. E ho una foto dei giovani che assistono a una proiezione, che posso condividere con voi. Bello, no?

studenti_cinema
Studenti alla rassegna cinematografica In…sicurezza sul lavoro
Advertisements

6 thoughts on “Considerazioni sul #lavoro

  1. Mi fa piacere che la rassegna stia andando bene. Si parla, anzi, si sparla tanto dei giovani di oggi che non hanno voglia di lavorare, ma sono la minoranza. Ce ne sono molti di più che hanno voglia di fare e spero davvero che le coscienze di chi purtroppo ci governa si muovano e facciano finalmente qualcosa di concreto, altrimenti questi giovani li facciamo scappare tutti!!
    bacioni cara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...