Roero Music Fest: il jazz internazionale con vista sulle colline UNESCO

Giunge quest’anno alla quinta edizione il Roero Music Fest, la grande festa del jazz internazionale con vista sulle colline UNESCO organizzata da Milleunanota in collaborazione con l’associazione Anforianus di Santa Vittoria d’Alba.

Anche quest’anno tutti i concerti della rassegna, in programma dal 29 giugno al 7 luglio, con anteprime nazionali, produzioni originali e ospiti di livello mondiale, saranno a ingresso gratuito; si terranno alle 21 nell’auditorium alla Confraternita di San Francesco e in caso di pioggia all’interno della Confraternita.

MANIFESTO 6X3

Il festival, frutto della collaborazione fra due sodalizi del territorio di Langhe e Roero come Anforianus e Milleunanota; quest’ultima si è contraddistinta in questi nove anni per dare vita a rassegne, festival ed eventi sostenibili da un punto di vista economico e di innovazione artistica, non dimenticando di soddisfare le esigenze del pubblico che numericamente è equiparabile a quello di rassegne con budget molto più elevati: “Sono da sempre convinto che il pubblico sappia riconoscere una proposta artistica di valore, indipendentemente dalle economie a disposizione, e che nel mondo e in Italia ci siano qualità artistiche elevate da valorizzare e far circuitare”, commenta il direttore artistico Filippo Cosentino.

Programma

Venerdì 29 giugno

Main stage:

Filippo Cosentino Andromeda (Nau Records) – contemporary jazz
Presentazione in prima nazionale del disco Andromeda inciso per la prestigiosa etichetta Nau Records

Filippo Cosentino chitarra classica/classical guitar
Ekkehard Wölk pianoforte/piano
Carlo Chirio basso elettrico/electric bass
Andrea Marcelli batteria/drums

L’affermato chitarrista albese presenta in anteprima nazionale al festival roerino il nuovo disco “Andromeda” inciso per la prestigiosa etichetta Nau Records, prima di partire per un tour internazionale di presentazioni che toccherà nelle prossime settimane Hong Kong e Pechino, e nell’autunno tournée in alcuni importanti teatri italiani e numerose date all’estero.

AfteRMF:
JOE

Filippo Cosentino guitar
Filippo Cosentino

Sabato 30 giugno

Main Stage:

1° set The night of saxophones and drums / Double set – contemporary jazz

Drums + Drums
Chicco Accornero: batteria/drums
Carlo Gaia: batteria/drums
Giuseppe di Filippo: sassofoni/saxophones
Mario Crivello: contrabbasso/doublebass

Una formazione originale con sul palco due batterie: un dialogo inedito accompagnato dal sax dell’ottimo musicista Giuseppe di Filippo e dal contrabbasso di Mario Crivello.

2° set Hyper+

Nicola Fazzini sax alto/alto sax
Alessandro Fedrigo basso elettrico/electric bass
Luca Colussi batteria/drums

Sul palco il trio formato da Nicola Fazzini, Alessandro Fedrigo e Luca Colussi: una garanzia di qualità e sperimentazione in ambito jazzistico.

AfteRMF:
Sir Chronicles

hyper+
Hyper+

Venerdì 6 luglio

Main Stage:

William Lenihan / Filippo Cosentino & Sogni d’Alba strings 4et feat Quartetto effe – Italian film music & originals

William Lenihan chitarra classica/classical guitar
Filippo Cosentino chitarra classica e baritona/classical and baritone guitar
Anna Nenascheva violino/violin
Anna Casottana violino/violin
Annarita Crescente viola/viola
Luisa Franchin violoncello/cello

Il celebre chitarrista americano William Lenihan, noto per il suo lavoro sia nel jazz che nella musica contemporanea con collaborazioni tra cui Jay Oliver, Bob Brookmeyer, Ron Carter e Marc Copland, si esibirà al fianco dell’artista albese Filippo Cosentino per eseguire le più celebri colonne sonore dalla musica italiana. Questa formazione con il quartetto d’archi è già stata proposta dai due all’Università di St. Louis (Missouri) nell’autunno scorso, quando Cosentino è stato protagonista di una lecture e di un concerto nell’ateneo statunitense.

AfteRMF:
Cenere

quartetto-effe_orig
Quartetto Effe

Sabato 7 luglio

A grande richiesta torna sul palco del Roero Music Fest il giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi, una delle penne più celebri di Musica Jazz, con una lezione concerto su “Il jazz Visivo – Jazz and Arts together for an unbelievable events of sound and lights

AfteRMF:
RawFrame – presentazione del disco d’esordio Side Sight (Naked Tapes)

Ayroldi
Alceste Ayroldi

Durante le serate sono presenti punti bar e degustazione.

Il festival è possibile grazie al contributo della Consulta Comunale dei Giovani di Santa Vittoria d’Alba, della Biblioteca Comunale e della Pro Loco, che ringraziamo, insieme agli sponsor.

Contatti & info

email milleunanota.alba@libero.it

FB https://www.facebook.com/roeromusicfest/

Twitter https://twitter.com/roeromusicfest

Instagram https://www.instagram.com/roeromusicfest/

Annunci

“Essere… basso”: un pezzo di storia della musica raccontato da Guido Guglielminetti

Sabato sera, in occasione del concerto di Filippo Andreani – bravissimo, bravissimo – al festival Cantautori d’Italia, ho avuto l’opportunità di conoscere un eccelso musicista come Guido Guglielminetti, che del disco di Andreani, Il secondo tempo, è produttore.

Insieme ai ricordi di una serata speciale, intima, bagnata dalla pioggia e dalle lacrime scese copiose fra il pubblico mentre il cantautore interpretava brani come Il cielo di Superga, Gigi Meroni e le due magiche canzoni dedicate alle figlie – che dono, gli dicevo durante la serata, saper toccare le corde del cuore… -,  mi sono portata a casa una copia autografata del libro di Guglielminetti, Essere… basso. Piccole storie di musica, pubblicato da L’Argo Libro.

IMG_3920
La copertina mi piace da pazzi: è un disegno di Guido Guglielminetti che rappresenta Il Lumaco

Ciò che mi ha colpita durante la lettura è una certa deliziosa naturalezza, – nell’affrontare il racconto di anni di carriera al fianco di mostri sacri come Lucio Battisti, Adriano Pappalardo, Ivano Fossati, Mina, Umberto Tozzi, Mia Martini, Loredana Bertè, Marcella Bella, Anna Ora, Luigi Grechi, Francesco De Gregori. La sottile ironia e l’umiltà che ho scoperto nella persona, le ho ritrovate nel libro che prendendo lo spunto da aneddoti e situazioni che ben descrivono l’essenza dei personaggi, narrano anche di epoche, di situazioni, di come fare musica.

Una lettura veloce – sono poco più di cento pagine -, imperdibile non solo per chiunque desideri aprire uno spiraglio di curiosità verso i protagonisti ma oserei dire anche per tutti coloro che vogliono approcciarsi al mondo della musica: nascosti sotto un velo di leggerezza, tra le righe, emergono gli spunti e una chiarezza di visione sul mondo musicale che solo una grande esperienza può dare.

Qui trovate più informazioni sul Lumaco, cui è dedicata l’appendice del libro

Qui potete acquistare il libro direttamente sul sito dell’editore

Cantautori d’Italia ospita Andreani

È il mio cuore che batte nel petto di un bambino. È la strada da fare. È la fretta, la grinta, il coraggio. La paura. È un orologio da distruggere. Perché il tempo non conta. O perché non ci importa.

-Filippo Andreani, “Ninin”

Anche quest’anno il festival Cantautori d’Italia, in programma per venerdì 18 e sabato 19 maggio ad Alba, mette in campo un programma di altissimo livello con la consueta
attenzione alle nuove generazioni di cantautori italiani, ospitando due artisti del calibro di Filippo Andreani e Carlo Pestelli. Il primo è uno dei cantautori più acclamati dell’ultimo periodo, grazie a un album, Il secondo tempo, che gli è valso la candidatura alla Targa Tengo 2018 come miglior album oltre ad aver scalato le classifiche di vendite in Italia.

7FilippoAndreani
Filippo Andreani

Insieme ad Andreani interverrà anche Guido Guglielminetti, storico bassista di De Gregori, produttore del disco, che presenterà il suo libro Essere… basso. Piccole storie di musica, pubblicato per Largo Editore Libro.

Pestelli è invece un cantautore piemontese, profondamente amato dal pubblico per la sua ironia, capace di descrivere in maniera originale e altrettanto divertente situazioni di vita personale o collettiva.

SONY DSC

Dopo aver ospitato negli anni artisti del calibro di Paola Turci, Mauro Ermanno Giovanardi, Tricarico, Andrea Mirò, Barbara Casini e Max Manfredi, anche quest’anno il festival organizzato da Milleunanota con la direzione artistica di Filippo Cosentino centra una programmazione raffinata e di sicuro interesse per il pubblico.

Programma

Venerdì 18 maggio
Ore 20.30
Piazza Michele Ferrero, Alba CN

Concerto del cantautore piemontese Carlo Pestelli, un concerto tra musica poesia arte il tutto arricchito dall’ironia sapiente di Pestelli, capace di descrivere in maniera originale e altrettanto divertente situazioni di vita personale o collettiva. Imperdibile!

Sabato 19 maggio
Ore 20.30
Piazza Michele Ferrero, Alba CN

Filippo Andreani in concerto, preceduto da una breve intervista, saprà trasportarci nel mondo del suo “Il secondo tempo” nel quale mai come prima dà fondo alle sue capacità liriche e musicali, oltre alla sua passione smisurata per quel calcio d’altri tempi, popolato da personaggi che ritroviamo in molte delle canzoni presenti nell’album, realizzando quello che oggi potremmo definire un piccolo miracolo di equilibrio poetico.

Lo stesso cantautore comasco afferma che “In questo disco racconto di altri per parlare di me stesso. Soprattutto di quello che mi rimane addosso del Filippo bambino, che correva dietro a palloni, calendari e desideri. Scrivendone, mi sono reso conto di essere ancora fatto così. E questa è senza dubbio la migliore scoperta dei miei primi quarant’anni”.

Contatti

Visita il sito web www.cantautoriditalia.com
Segui su Facebook
Segui su Twitter

Il Jazz Day UNESCO ad Alba con Milleunanota

Per il settimo anno la Capitale delle Langhe nel programma mondiale di eventi

L’associazione Milleunanota di Alba è stata la prima sul territorio, nel 2012, a organizzare eventi in occasione dell’International Jazz Day UNESCO e a godere del relativo patrocinio della Commissione Nazionale Italiana UNESCO: anche quest’anno vogliamo celebrare questo genere che tanto si presta a rappresentare il confronto culturale, l’arricchimento reciproco e la condivisione attraverso la musica.

Il programma dell’edizione 2018 vede nuovamente la Capitale delle Langhe come fulcro del jazz piemontese, con un ricco programma di ospiti internazionali.

“Sin dall’inizio abbiamo creduto in questo evento, che della musica racconta un aspetto che ha della magia: il suo potere di unire le persone”, afferma il presidente di Milleunanota Filippo Cosentino.

“Anche quest’anno grazie a Milleunanota ed all’intraprendenza di Filippo Cosentino Alba festeggerà degnamente l’UNESCO Jazz Day, appuntamento mondiale di sensibilizzazione del valore e del brand UNESCO in questo caso legato alla musica jazz , patrimonio immateriale ma di grande valore universale. E insieme a Milleunanota sarà anche l’occasione di parlare di UNESCO sul nostro territorio di Langhe-Roero e Monferrato nei concerti a tema  che si terranno nella cornice del San Giuseppe, ormai diventato luogo importante e ideale per questo tipo di eventi. A dimostrazione che fare rete Culturale porta a realizzare belle iniziative coinvolgenti per tutti: buona musica a tutti”, commenta il direttore del sito UNESCO Roberto Cerrato.

La tre giorni di concerti fa parte del programma di Vinum e della Primavera di Alba, è supportata da Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e Comune di Alba, ed è resa possibile grazie a Grappa Marolo, Banca d’Alba, commercianti di via Cavour e Associazione dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. 

I due concerti serali vedranno la presenza del presidente dell’Associazione dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e direttore del sito UNESCO Roberto Cerrato, a suggellare il legame del Jazz Day albese col territorio.

Agli appuntamenti prenderà parte l’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO, che in tutta Italia sostiene gli eventi più importanti organizzati per il Jazz Day. 

international jazz day copia

Programma:

Sabato 28 aprile 2018

Piazza M.Ferrero dalle 15.30 alle 19
Great Standards 4et -> quartetto jazz che ripercorre e ripropone gli standard jazz più noti e amati ideali
DJ Grissino -> selezione di dischi jazz per accompagnare l’aperitivo

Domenica 29 aprile 2018
dalle ore 15.30 Braxophone – street band, percorso con diverse postazioni da Piazza Garibaldi a Piazza Michele Ferrero e ritorno 

ore 16.30 Piazza Garibaldi: Milleunanota Jazz 4et composto da studenti e insegnanti di Milleunanota e del Dragonfly Studio

Ore 21 Chiesa di San Giuseppe: Italy meets Portugal Jazz 4et (ingresso 5€)
Produzione originale che vede protagonisti il chitarrista albese Filippo Cosentino insieme al batterista Andrea Marcelli e a Eduardo Cardinho e Gonçalo Sarmento, vibrafonista e contrabbassista portoghesi, a seguito di una residenza artistica svoltasi a Lisbona nell’autunno.

Lunedì 30 aprile 2018
Ore 14.30 Cortile della Maddalena: Milleunanota Jazz 4et composto da studenti e insegnanti di Milleunanota e del Dragonfly Studio

Ore 18.30 Coop. Libraria La Torre – “Il jazz migrante”, lezione conferenza a cura del giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi con proiezioni audio/video

Ore 21 Chiesa di San Giuseppe: Jazz notes from Hong Kong (ingresso 5€)
Il chitarrista Chi Ho Choi e il pianista Preston Lau, fra i più apprezzati jazzisti di Hong Kong, live.

Per ulteriori informazioni e per prenotare i biglietti per i due concerti serali in San Giuseppe visitare www.milleunanota.com, oppure scrivere a milleunanota.alba@libero.it o telefonare al 3347867028. I biglietti sono disponibili in prevendita da Milleunanota in via Pierino Belli 12C in orario pomeridiano.

Seguici su Facebook e Twitter!

“It’s not exclusive; it’s inclusive, which is the spirit of jazz”

Herbie Hancock

INTERNATIONAL JAZZ DAY

Milleunanota Jazz&Co. 2017: la rassegna dell’autunno albese, dal 13 ottobre al 4 novembre

Jazz&Co. è la rassegna jazz dell’autunno albese: organizzata da Milleunanota,
punta su una programmazione raffinata e di alto livello a cura del direttore
artistico, il celebre chitarrista Filippo Cosentino. Negli anni, fra gli altri, si sono esibiti nella splendida cornice della chiesa di San Giuseppe artisti del calibro di Javier Girotto, Barend Middelhoff, Tom Kirkpatrick, Rita Marcotulli, Antonio Zambrini, i vincitori del Top Jazz 2014 XY Quartet e molti altri.

Programma 2017

Marcelli_Wolk duo
Ekkehard Wölk – Andrea Marcelli

Venerdì 13 ottobre
Ekkehard Wölk – Andrea Marcelli
Ekkehard Wölk pianoforte
Andrea Marcelli battteria
“Cinema and jazz”
Dopo il grande successo dello scorso anno, ritornano due dei più noti protagonisti della scena musicale berlinese interpretando brani musicali tratti dal mondo del cinema. Si potrà così rivivere la magica atmosfera creata dalle
grandi musiche di film indimenticabili ma non solo: i due presenteranno brani tratti dal nuovo album “Another kind of faith”, e di Claudio Monteverdi, per il 450° anniversario della nascita.

Venerdì 20 ottobre
“Naked Tapes” Day #1
Primo di duo giorni dedicati ai talenti musicali prodotti dalla Naked Tapes,
etichetta divisione della Nau Company. Jazz&Co ospiterà quindi in questa
giornata un doppio set con Oz Hole che presenterà il proprio lavoro
discografico dal titolo Slippery e a seguire Attilio Pisarri con Elektroshot.

Oz Hole “Slippery”
Francesco Fiorenzani chitarra elettrica
Francesco Orio Fender Rhodes ed elettronica
Stefano Dallaporta contrabbasso
Andrea Grillino batteria

Attilio Pisarri “Elektroshot”
Attilio Pisarri chitarra elettrica
Michele Polga sax tenore
Raffaele Bianco basso elettrico
Phil Mer batteria

Mercoledì 25 ottobre
Luigi Martinale Trio
Luigi Martinale pianoforte
Yuri Goloubev contrabbasso
Zaza Desiderio batteria

La magia del jazz favorisce incontri inediti e lontani, così Martinale scrive
musica rivolgendosi alla grande lezione del jazz senza dimenticare le altre
influenze musicali: grazie alle grandi doti di Goloubev e Desiderio la musica si
colora in modo inaspettato.

Luigi Martinale Trio - foto Patrizia Galliano
Luigi Martinale con Yuri Golubev e Zaza Desiderio

Sabato 4 novembre
“Naked Tapes” Day #2
Ultimo giorno della rassegna, si chiude alla grande con il secondo giorno
dedicato all’etichetta Naked Tapes. Doppio set con Federica Gennai (voce) e
Filippo Cosentino (chitarra) che presenteranno “Come Hell Or High Water”, e i
Raw Frame con l’ottimo disco disco d’esordio “Side Sight”.

Filippo Cosentino e Federica Gennai “Come Hell Or High Water”
Federica Gennai voce
Filippo Cosentino chitarre

Raw Frame “Side Sight”
Andrea Bolzoni chitarra elettrica
Salvatore Satta basso elettrico
Daniele Frati batteria

“I Naked Tapes Days hanno l’obiettivo di presentare le produzioni artistiche dell’etichetta, creando un clima di confronto e scambio con il pubblico. Momenti formativi, di spettacolo e puro divertimento, consapevoli anche della capacità che la musica ha di promuovere un territorio fuori dai propri confini. Siamo felici che questo possa accadere ad Alba e all’interno della rassegna Jazz & Co., perché negli ultimi anni grazie al lavoro straordinario, professionale e minuzioso di Milleunanota, la città si è messa in evidenza sul panorama jazzistico nazionale per qualità delle tante proposte artistiche”, commenta il patron dell’etichetta Gianni Barone.

Tutti i concerti si terranno alle 21 nella chiesa di San Giuseppe in via Vernazza
e prevedono un biglietto d’ingresso al costo di 5 euro; l’ingresso è gratuito per i
minori di 14 anni. I biglietti si possono acquistare da Milleunanota in via
Pierino Belli 12C e all’Ente Turismo in piazza Risorgimento 1.

È possibile prenotarli scrivendo a milleunanota.alba@libero.it o telefonando al
3347867028.

Ulteriori informazioni su www.jazzandcoalba.com

La rassegna è possibile grazie ai partner: Fondazione Cassa di Risparmio di
Cuneo, Marolo, Egea, Banca d’Alba, Creative House, Lumacheria Italiana,
Inagec; e gode del sostegno di Piemonte Jazz e Piemonte dal Vivo.

In pullman da Alba per seguire il concerto di Filippo Cosentino al forte di Exilles

Sabato 5 agosto presenta “Come Hell Or High Water” (Naked Tapes) con la cantante Federica Gennai

Sarà un’estate impegnativa, questa, per il chitarrista albese Filippo Cosentino, impegnato in un tour che lo vedrà protagonista sui palchi di alcuni fra i principali festival italiani.

Per sabato 5 agosto alle 21 è in programma un concerto al forte di Exilles, costruzione suggestiva e di grandissimo impatto visivo: l’artista presenterà il nuovo cd “Come Hell Or High Water” (Naked Tapes) al fianco dell’ottima cantante Federica Gennai.

Per permettere a tutti coloro che lo desiderano di partecipare al concerto e di godere della bellezza della location, l’agenzia di viaggi Sealtour di Alba ha organizzato una gita in pullman, con partenza nel pomeriggio, che comprende oltre al trasporto anche la visita e il buffet prima del concerto.

Tutti i partecipanti riceveranno il cd autografato dagli artisti in omaggio.

Per ulteriori informazioni e per confermare la partecipazione, contattare la Sealtour al numero 0173/35987.

Exilles

Il cd Come Hell Or High Water (Naked Tapes) di Federica Gennai e Filippo Cosentino in un live emozionante

Nella serata di venerdì il Roero Music Fest ha ospitato un concerto per me particolarmente emozionante: la bravissima cantante Federica Gennai e Filippo hanno presentato il nuovo cd “Come Hell Or High Water” (Naked Tapes). L’anfiteatro alla Confraternita di San Francesco di Santa Vittoria d’Alba era gremito ed era la prima volta che ascoltavo questo disco dal vivo: davvero una grandissima emozione perché nei mesi precedenti all’uscita il progetto l’ho visto nascere e crescere, giorno per giorno, in casa, in studio. E quando Federica e Filippo sono saliti sul palco hanno dato vita a qualcosa di unico e intenso.

Sono molto felice che il giornalista Antonino Di Vita di JAZZIT abbia voluto trasmettere il live in diretta, ed eccolo qui, il concerto da ascoltare e riascoltare per rivivere quelle meravigliose emozioni.

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fjazzit.magazine%2Fvideos%2F10158873611890648%2F&show_text=1&width=560