#ObiettivoDiploma: il viaggio prosegue

#ObiettivoDiploma è un viaggio a puntate tra gli istituti scolastici di Alba; in queste settimane potete leggere le interviste complete sull’edizione cartacea di Gazzetta d’Alba.

Ecco il video che ho realizzato con i ragazzi del liceo scientifico “Cocito”

e qui gli studenti del linguistico “Da Vinci”

Annunci

“Essere… basso”: un pezzo di storia della musica raccontato da Guido Guglielminetti

Sabato sera, in occasione del concerto di Filippo Andreani – bravissimo, bravissimo – al festival Cantautori d’Italia, ho avuto l’opportunità di conoscere un eccelso musicista come Guido Guglielminetti, che del disco di Andreani, Il secondo tempo, è produttore.

Insieme ai ricordi di una serata speciale, intima, bagnata dalla pioggia e dalle lacrime scese copiose fra il pubblico mentre il cantautore interpretava brani come Il cielo di Superga, Gigi Meroni e le due magiche canzoni dedicate alle figlie – che dono, gli dicevo durante la serata, saper toccare le corde del cuore… -,  mi sono portata a casa una copia autografata del libro di Guglielminetti, Essere… basso. Piccole storie di musica, pubblicato da L’Argo Libro.

IMG_3920
La copertina mi piace da pazzi: è un disegno di Guido Guglielminetti che rappresenta Il Lumaco

Ciò che mi ha colpita durante la lettura è una certa deliziosa naturalezza, – nell’affrontare il racconto di anni di carriera al fianco di mostri sacri come Lucio Battisti, Adriano Pappalardo, Ivano Fossati, Mina, Umberto Tozzi, Mia Martini, Loredana Bertè, Marcella Bella, Anna Ora, Luigi Grechi, Francesco De Gregori. La sottile ironia e l’umiltà che ho scoperto nella persona, le ho ritrovate nel libro che prendendo lo spunto da aneddoti e situazioni che ben descrivono l’essenza dei personaggi, narrano anche di epoche, di situazioni, di come fare musica.

Una lettura veloce – sono poco più di cento pagine -, imperdibile non solo per chiunque desideri aprire uno spiraglio di curiosità verso i protagonisti ma oserei dire anche per tutti coloro che vogliono approcciarsi al mondo della musica: nascosti sotto un velo di leggerezza, tra le righe, emergono gli spunti e una chiarezza di visione sul mondo musicale che solo una grande esperienza può dare.

Qui trovate più informazioni sul Lumaco, cui è dedicata l’appendice del libro

Qui potete acquistare il libro direttamente sul sito dell’editore

Dal convegno “La persona al centro, sempre”

Come ho detto già durante il convegno per il 60ennale di APRO Formazione, ciò che mi ha colpita mentre ascoltavo i relatori è stato l’impegno che le persone mettono nel fare qualcosa di buono per gli altri: dai volontari a chi porta avanti progetti per l’invecchiamento attivo, il supporto alla disabilità tramite il digitale, il benessere in oncologia. Così ho pensato di raccogliere le dirette che sono state fatte su Facebook per tenerne traccia ed ecco qui.

La prima mini diretta è di me che introduco il pomeriggio: solo per documentazione, che son quella che ha meno diritto di parlare di tutti…

Qui c’è una foto col tavolo dei relatori della prima parte del convegno, intitolata I giovani vecchi.

fd15ff34-832e-4e01-bd84-0981d920cc0e
Il tavolo dei relatori del convegno “La persona al centro, sempre”

Il geriatra Pierangelo Pieroni che è intervenuto sul tema delle patologie neurodegenerative, il moderatore, direttore del Consorzio Socio Assistenziale Marco Bertoluzzo, l’epidemiologa dell’ASL CN2 Laura Marinaro, che ha presentato il progetto Argento Attivo – Vivere bene oltre i 60 e i suoi ottimi risultati, e infine Paolo Robutti di Abilitando. Di quest’ultimo intervento ho fatto la diretta sulla mia pagina Facebook Presa nella rete, eccola:

La seconda parte del convegno è stata dedicata al tema del benessere in oncologia, con protagonista la delegazione albese della Lega Tumori – Lilt. Eccone il video, grazie alla volontaria Lilt Marina:

Proprio in questi giorni il sodalizio sta raccogliendo le iscrizioni al corso Ri-conoscersi per ri-trovarsi con la partecipazione dell’oncologo, della psicologa e di un’estetista oncologica. Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare la delegazione albese in via Santa Barbara 4/1, 12051 Alba (CN) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18; il numero di telefono è 0173290720 e l’email alba@legatumoricuneo.it.

Tutti i partecipanti ai convegni del pomeriggio si sono poi radunati nella piazza antistante la struttura per l’intitolazione al fondatore don Gianolio. Qui la diretta trasmessa su Facebook da Gazzetta d’Alba:

Qui trovate anche la fotogallery di Gazzetta d’Alba

Ovviamente è un racconto solo parziale del pomeriggio ma mi pareva importante tenerne traccia per me e dare la possibilità a chi non è potuto venire di trovare tutte insieme le testimonianze che sono state pubblicate online.

P.S. Ieri invece ben quattro miei studenti del corso per diventare tecnico specializzato ecommerce in APRO hanno conseguito la certificazione ECDL Digital Marketing: anche queste sono soddisfazioni che vanno ricordate!

Aggiornamento dell’11 giugno.
Ecco il video conclusivo pubblicato da APRO Formazione

Tempo di maturità #obiettivodiploma

“Obiettivo diploma” è un viaggio a puntate che con la collega Francesca Pinaffo ho fatto tra gli istituti scolastici di Alba. Per ogni scuola, abbiamo incontrato una rappresentanza di studenti dell’ultimo anno, che ci hanno parlato dei loro cinque anni sui banchi di scuola, delle emozioni in vista dell’esame e degli obiettivi che puntano a raggiungere dopo il diploma, tra grandi sogni e qualche dubbio.

32130687_2271463412880460_4398485370862305280_n

Da martedì 22 maggio potrete leggere le loro interviste complete su Gazzetta d’Alba. Il servizio su ciascuna scuola verrà anticipato da un breve video, pubblicato in parallelo sui canali digitali e social del giornale, dove saranno proprio i ragazzi a raccontarsi davanti alla telecamera: si comincerà tra pochi giorni con il liceo  Govone e con l’artistico Gallizio, per poi proseguire con gli altri licei, istituti tecnici e professionali della città.

È stata, questa, per me, un’occasione di riflessione profonda su come la società tenda a sottovalutare – oltre che a bistrattare – i giovani: i ragazzi che ho incontrato sono motivati, entusiasti, competenti, aperti, stimolanti, pieni di sogni e di voglia di fare. Hanno il mondo in mano e non ho alcun dubbio che sarà bellissimo!

La persona al centro, sempre

Riccomagno

Sentito un titolo del genere, e avendo compreso come sia nato (ma questo lo spiegherò il 18 maggio), non ho potuto esimermi.

Venerdì 18 maggio ore 14:00 – Conferenza
Apro formazione
Strada Castelgherlone, 2/A – Alba

MODERANO Adriana Riccomagno, giornalista e Dott. Marco Bertoluzzo, direttore del Consorzio Socio-Assistenziale di Alba, Langhe e Roero

I giovani vecchi

Nuove patologie neurodegenerative – Dr. Pierangelo Pieroni Geriatra

L’invecchiamento attivo come opportunità – Dr.ssa Laura Marinaro, responsabile prevenzione ASL CN2 e responsabile progetto Argento Attivo

Digitale a servizio della disabilità, prospettive e scenari – Paolo Robutti di Abilitando

Benessere in oncologia: prevenire è vivere

con:
Maria Chiara Matta, fiduciaria Lilt
Elisa Salvano, psicologa
Elvira Chimenti, estetista oncologica

Ulteriori informazioni e il programma completo del 60ennale di APRO su www.60ennale.it

Cantautori d’Italia ospita Andreani

È il mio cuore che batte nel petto di un bambino. È la strada da fare. È la fretta, la grinta, il coraggio. La paura. È un orologio da distruggere. Perché il tempo non conta. O perché non ci importa.

-Filippo Andreani, “Ninin”

Anche quest’anno il festival Cantautori d’Italia, in programma per venerdì 18 e sabato 19 maggio ad Alba, mette in campo un programma di altissimo livello con la consueta
attenzione alle nuove generazioni di cantautori italiani, ospitando due artisti del calibro di Filippo Andreani e Carlo Pestelli. Il primo è uno dei cantautori più acclamati dell’ultimo periodo, grazie a un album, Il secondo tempo, che gli è valso la candidatura alla Targa Tengo 2018 come miglior album oltre ad aver scalato le classifiche di vendite in Italia.

7FilippoAndreani
Filippo Andreani

Insieme ad Andreani interverrà anche Guido Guglielminetti, storico bassista di De Gregori, produttore del disco, che presenterà il suo libro Essere… basso. Piccole storie di musica, pubblicato per Largo Editore Libro.

Pestelli è invece un cantautore piemontese, profondamente amato dal pubblico per la sua ironia, capace di descrivere in maniera originale e altrettanto divertente situazioni di vita personale o collettiva.

SONY DSC

Dopo aver ospitato negli anni artisti del calibro di Paola Turci, Mauro Ermanno Giovanardi, Tricarico, Andrea Mirò, Barbara Casini e Max Manfredi, anche quest’anno il festival organizzato da Milleunanota con la direzione artistica di Filippo Cosentino centra una programmazione raffinata e di sicuro interesse per il pubblico.

Programma

Venerdì 18 maggio
Ore 20.30
Piazza Michele Ferrero, Alba CN

Concerto del cantautore piemontese Carlo Pestelli, un concerto tra musica poesia arte il tutto arricchito dall’ironia sapiente di Pestelli, capace di descrivere in maniera originale e altrettanto divertente situazioni di vita personale o collettiva. Imperdibile!

Sabato 19 maggio
Ore 20.30
Piazza Michele Ferrero, Alba CN

Filippo Andreani in concerto, preceduto da una breve intervista, saprà trasportarci nel mondo del suo “Il secondo tempo” nel quale mai come prima dà fondo alle sue capacità liriche e musicali, oltre alla sua passione smisurata per quel calcio d’altri tempi, popolato da personaggi che ritroviamo in molte delle canzoni presenti nell’album, realizzando quello che oggi potremmo definire un piccolo miracolo di equilibrio poetico.

Lo stesso cantautore comasco afferma che “In questo disco racconto di altri per parlare di me stesso. Soprattutto di quello che mi rimane addosso del Filippo bambino, che correva dietro a palloni, calendari e desideri. Scrivendone, mi sono reso conto di essere ancora fatto così. E questa è senza dubbio la migliore scoperta dei miei primi quarant’anni”.

Contatti

Visita il sito web www.cantautoriditalia.com
Segui su Facebook
Segui su Twitter